tortine al limone

tortine-limonotta_057

L’idea delle tortine al limone nasce da una ricetta pubblicata da Rossella  con il nome di “torta limonotta”, si prepara velocemente, è molto facile da fare. Infatti per preparare le tortine al limone basterà sbucciare i limoni facendo attenzione a eliminare bene anche la parte bianca, e poi tagliandoli a pezzetti versarli nel frullatore insieme a tutti gli altri ingredienti ricavando così semplicemente l’impasto da portare a cottura. Potrete optare per la preparazione di una torta da offrire a fette oppure di tortine al limone monoporzione, come da immagini seguenti.

Ingredienti:

  • 150 gr. farina 00
  • 125 gr. zucchero
  • 100 gr. burro
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 1/2 busta lievito per dolci
  • 2 limoni
  • 2 cucchiai di limoncello

 

Versate nel frullatore i limoni tagliati a pezzetti dopo aver eliminato con cura la buccia e la parte bianca che potrebbe conferire un gusto amarognolo al dolce, aggiungete tutti gli altri ingredienti e azionate il frullatore per un paio di minuti. 

tortine-limonotta-048

 

Distribuite l’impasto nelle formine da muffin (io le ho rivestite con pirottine di carta) che passerete in forno 180° fino a cottura (circa 15 minuti) che sarà più breve rispetto alla cottura in unica tortiera. 

Con queste dosi ho ottenuto 14 tortine al limone.

tortine-limonotta_051

A fine cottura estraete le tortine e cospargetele di zucchero al velo e volendo decorare a vostro piacimento, io poiché le ho preparate in questi giorni ho voluto dare un tocco natalizio. 

Delizierete i vostri ospiti con queste morbide tortine al limone dal gusto leggermente agrodolce che conquisterà al primo assaggio.

tortine-limonotta_055

tortine-limonotta_057

Bauscotti

biscotti-8

Con una formina per biscotti a forma di cuore realizzerete i Bauscotti, dei biscotti che riproducono la testa di un cane bassotto che saranno apprezzati dai vostri bambini. Ho indugiato a pubblicare questa ricetta per qualche immagine poco chiara per cui mi proponevo di rifare le foto in una successiva preparazione che per mancanza di tempo non ho potuto ripetere. Spero di essere utile per allietare le feste dei vostri piccoli.

Ingredienti.

per l’impasto chiaro:

  • 175 gr. farina 00
  • 60 gr. zucchero
  • 60 gr. burro
  • 1 uovo

per l’impasto scuro:

  • 150 gr. farina 00
  •  25 gr. cacao amaro
  •  70 gr. zucchero
  •  60 gr. burro
  •  1 uovo

latte per spennellare l’unione dei 2 biscotti

10 gr. cioccolato fondente per decorare i Bauscotti

Preparate i due impasti che farete riposare in luogo fresco per 30 minuti

biscotti-1 biscotti-2 biscotti-3 biscotti-4

Stendete gli impasti allo spessore di 4 mm circa e incidete i cuoricini  

biscotti-5 biscotti-6

Adagiate su carta forno i cuori chiari capovolti e, come da immagine seguente, incastrate i cuori scuri che avrete inciso leggermente per formare le orecchie. Attaccate le due parti spennellandole con latte.

Cottura in forno 180° per 5/10 minuti (i tempi di cottura variano da forno a forno)

biscotti-7

Appena i biscotti si saranno raffreddati sciogliete a bagnomaria o al microonde il cioccolato fondente e con l’aiuto di uno stuzzicadenti decorate i Bauscotti.

biscotti-9

Fegato alla veneziana

 

fegato-alla-veneziana-42

Non a tutti è gradito il sapore del fegato, ma diventa gradevolissimo se cotto alla veneziana e con una variante (ereditata dalla cucina della mia famiglia) che consiste nell’aggiunta dell’alloro che lo rende particolarmente digeribile e gustoso. Una ricetta da provare per ricredersi.

Ingredienti:
fegato-alla-veneziana-01

  • 700 gr. fegato di vitello
  • 1 grossa cipolla
  • vino bianco
  • foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva

 

 

 

Fate stufare la cipolla con 2 cucchiai di olio, e appena questa si sarà appassita aggiungete il fegato tagliato a piccoli pezzi ed alcune foglie di alloro.

fegato-alla-veneziana-08

fegato-alla-veneziana-12

fegato-alla-veneziana-10

fegato-alla-veneziana-15

fegato-alla-veneziana-21

Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate proseguire la cottura a tegame coperto per pochi minuti. Il fegato non richiede lunga cottura.

fegato-alla-veneziana-26

fegato-alla-veneziana-28fegato-alla-veneziana-29

Servite il fegato subito evitando di riscaldarlo perché potrebbe indurirsi, va bene anche se consumato a temperatura ambiente.

fegato-alla-veneziana-44

TORTA ROCHER

torta-rocher-70 La torta rocher è un dolce particolarmente goloso che prendendo spunto dal famoso ferrero rocher, che tutti conosciamo, ci delizia con il suo gusto al cioccolato e nocciole. La sua preparazione richiede un po’ di tempo ma è di facile esecuzione e quindi realizzabile anche dai meno esperti.

Ingredienti

torta-rocher-45

Per la base:

  • 2 uova
  • 100 gr. zucchero
  • 130 gr. farina
  • 75 gr. latte
  • 75 gr. olio di semi
  • 100 gr. cioccolato fondente
  • 50 gr. nocciole tritate
  • 8 gr. lievito per dolci

 

Per farcia e copertura:

  • 250 gr. cioccolato fondente
  • 30 gr. burro
  • 60 gr. nocciole tritate

e infine:

  • alcune nocciole intere per decorare (facoltativo)
  • tortiera cm. 20

Montate le uova con lo zucchero e aggiungete il latte e l’olio di semi (consiglio quello di semi di girasole)

torta-rocher-47

torta-rocher-49Dopo aver incorporato latte e olio, aggiungete la farina miscelata con il lievito per dolci e le nocciole tritate.torta-rocher-50

Infine incorporate il cioccolato fuso a bagnomaria o nel microonde evitando di far raggiungere elevate temperature che danneggerebbero il cioccolato.

torta-rocher-52

Trasferite il composto ben amalgamato in una tortiera 20 cm di diametro possibilmente a cerniera che passerete in forno 180° per 30 minuti circa. torta-rocher-54

Preparate la farcia e copertura facendo sciogliere 250 gr. di cioccolato fondente con 30 gr. di burro e incorporate 60 gr. di nocciole tritate. Dividete in due dischi la base di torta ottenuta e farcitela con una parte di cioccolato misto a granella di nocciole.torta-rocher-62

    Rivestite tutto l’esterno della torta rocher con il rimanente cioccolato.torta-rocher-63               torta-rocher-64

Potrete decorare la superficie della torta rocher con delle nocciole intere (come nella foto in alto), lasciando rapprendere il cioccolato in ambiente fresco prima di servire la torta rocher.torta-rocher-71

Torta all’uva

torta-all'uva-18

La torta all’uva è un dolce che consiglio assolutamente di provare durante la stagione dell’uva. E’ uno squisito dessert fresco, soffice e profumato.

Ingredienti per la pasta:

torta-all'uva-1

  • 200 gr. farina
  • 100 gr. zucchero
  • 140 gr. burro
  • 3 uova
  • 300 gr. uva bianca
  • 300 gr. uva nera o rosata
  • 1 bustina lievito per dolci

 

 

Per decorare

  • 7 chicchi uva bianca
  • 7 chicchi uva nera o rosata
  • 1 bustina gel chiaro per torte
  • 100 gr. zucchero
  • alcune foglie di menta

Lavate e asciugate i chicchi d’uva, tagliateli a metà ed eliminate i semi.

Separate i tuorli dall’albume e montate questi ultimi a neve.

torta-all'uva-2torta-all'uva-3

 

 

 

 

 

Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

torta-all'uva-4torta-all'uva-5

 

 

 

 

 

Incorporate uno alla volta gli altri ingredienti: il burro ammorbidito, la farina, il lievito

torta-all'uva-6torta-all'uva-7

 

 

 

 

e gli albumi montati a neve ben ferma

torta-all'uva-8

torta-all'uva-9

 

 

 

 

 

Infine incorporate all’impasto i chicchi d’uva

torta-all'uva-10
torta-all'uva-11

 

 

 

 

Versate il composto in una tortiera ben imburrata del diametro di 24 cm. e passate in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

torta-all'uva-12torta-all'uva-13Fate riposare la torta per 10 minuti prima di sformarla e capovolgerla su una base per torta.

torta-all'uva-14Miscelate lo zucchero con il preparato di gel per torte, aggiungete l’acqua come da istruzioni sulla confezione e portate a ebollizione sempre mescolando; lasciate intiepidire.
Versate una parte di gel sulla torta e formate con i chicchi d’uva, tagliati a metà e privati dei semi, due grappoli d’uva. Ricoprite con il restante gel e completate con le foglie di menta come da fotografia.

torta-all'uva-16

torta-all'uva-15

Calamarata siciliana

calamarata-10

La calamarata siciliana è un formato di pasta somigliante agli anelli di calamari. La calamarata è tipica della tradizione siciliana e si presta a creare gustosi piatti della tradizione marinara. In questa versione, la più classica, è abbinata ai calamari ed ecco la ricetta dal gusto fantastico preparata da Nicola:

Ingredienti:

  • 350 gr. pasta formato calamarata
  • 800 gr. calamari
  • 300 gr. pomodori datterini
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaio capperi sotto sale
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva

Pulite i calamari e tagliateli ad anelli, e poiché la pasta richiede una lunga cottura potrete metterla a cuocere mentre preparate il condimento.

calamarata-1

calamarata-2

calamarata-3

In un tegame con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva fate ammorbidire la cipolla tritata finemente,i pomodorini divisi in 3 o 4 parti, i capperi, un pezzetto di peperoncino e un trito di prezzemolo.

calamarata-5

Dopo qualche minuto aggiungete i calamari e 1/2 bicchiere di vino bianco. I calamari richiedono una cottura veloce, quindi il condimento sarà pronto in pochi minuti.

calamarata-6calamarata-7acalamarata-8  Scolate la pasta giunta a cottura, amalgamatela al condimento e servitela subito.

calamarata-10

Dolcetti al cocco

dolcetti-al-cocco-048

Basta poco per preparare questi dolcetti al cocco e cioccolato fondente che delizieranno il palato di grandi e piccini.

Ingredienti:

dolcetti-al-cocco-004

  • 150 gr. biscotti secchi
  •  75+50 gr. farina di cocco
  • 100 gr. cioccolato fondente
  • latte q.b
  • pirottine per dolci

 

 

 

Tritate i biscotti fino a ridurli in polvere (io ho usato il mixer). e mescolateli a 75 gr. di farina di cocco aggiungendo poco latte, quel tanto che basta ad ottenere un impasto solido.

dolcetti-al-cocco-022

dolcetti-al-cocco-030

dolcetti-al-cocco-031

Spezzettate il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria oppure per qualche secondo  nel microonde evitando di farlo surriscaldare, mescolatelo energicamente per uniformare la densità.

dolcetti-al-cocco-029

Incorporate il cioccolato all’impasto, coprite con pellicola e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.

dolcetti-al-cocco-032

dolcetti-al-cocco-037

Riprendete l’impasto e create i dolcetti al cocco formando delle palline della grandezza di una piccola noce che rotolerete nella restante farina di cocco per poi adagiarle nelle pirottine.

dolcetti-al-cocco-039

dolcetti-al-cocco-040

Riponete al fresco i dolcetti al cocco fino al momento di offrirli.

dolcetti-al-cocco-046

Frittata di melanzana

frittata-melanzana-029

Questa frittata di melanzana è resa più leggera avendo scelto di lessare la melanzana piuttosto che sottoporla a una primaria frittura come solitamente faccio.

La frittata di melanzana tagliata a quadratini potrà essere presentata come goloso antipasto.

 

Ingredienti:

1 melanzana

2 uova

100 gr. pangrattato

100 gr. pecorino grattugiato

prezzemolo

aglio (facoltativo)

Tagliate la melanzana a tocchetti e lessatela in acqua salata q.b., fatela sgocciolare per bene e schiacciatela con una forchetta ottenendo una polpa grossolana.

Impastate la polpa di melanzana con un  trito di prezzemolo e aglio (se di vostro gradimento), 2 uova, il pangrattato e il formaggio grattugiato.

cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata,

cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata,cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata,

 Utilizzate una padella antiaderente leggermente unta di olio per la cottura della frittata di melanzana.

Versate l’impasto in una padella antiaderente, livellate la superficie e iniziate la cottura sovrapponendo un coperchio per far rassodare più velocemente la superficie della frittata di melanzana che a metà cottura dovrà essere capovolta per la doratura dell’altra facciata.

cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografatacucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata

cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata

La frittata di melanzana potrà essere preparata con largo anticipo potendola servire a temperatura ambiente.

cucina,ricetta,ricette,frittate,ricette con melanzane,ricetta fotografata

Insalata di pollo alla senape

 
pollo-alla-senape.7

 

L’ insalata di pollo alla senape è indicata per una cena fredda o per chi ha poco tempo e desidera preparare in anticipo la pietanza. Per la realizzazione di questa ricetta bisogna prima lessare in brodo vegetale le cosce di pollo così come descritto qui  

Ingredienti:

pollo-alla-senape

  • 3 cosce di pollo in brodo
  • giardiniera
  • 1 barattolo salsa di senape
  • olive nere denocciolate
  • pepe nero

 

 

 

Sfilettate la polpa delle cosce di pollo già cotte in brodo vegetale

pollo-alla-senape.3

 Tagliate a rondelle le olive nere snocciolate e riducete a piccoli pezzi la giardiniera ben sgocciolata dal suo liquido di conservazione.

pollo-alla-senape.1

 Aggiungete 4 cucchiai di salsa alla senape,

pollo-alla-senape.2 e incorporate il pollo lesso sfilettato e una spolverata di pepe nero macinato.

pollo-alla-senape.4

 Mescolate il tutto e trasferite su piatto da portata l’insalata di pollo alla senape che potrà essere servita fredda.

pollo-alla-senape.6

 

Lingua di vitello ripiena

 

lingua-vitello-ripiena-057Ho deciso di preparare la lingua di vitello ripiena volendo rispolverare una antica ricetta della mamma di Nicola, la mitica nonna Mimma, che da buona siciliana utilizzava in cucina molti ingredienti anche insoliti rendendo particolarmente appetibile anche ciò che non avremmo mai sognato di poter assaggiare.

So bene che la mia ricetta non sarà apprezzata da tutti perché solo a sentire il nome a molti incute un senso di ribrezzo, quindi mi rivolgo a coloro che non hanno fobie alimentari e che non sono condizionati da falsi preconcetti, perché la lingua così come altre parti riconoscibili del bovino (la coda, la trippa ecc. ecc.) è molto buona da gustare.

Ingredienti:

lingua-vitello-ripiena-002  

  • 1 lingua di vitello
  • 200 gr. tritato di maiale
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 lt. passata di pomodoro
  • 2 cucchiai concentrato di pomodoro
  • foglie di alloro
  • chiodi di garofano
  • 1 uovo
  • 40 gr pangrattato
  • 50 gr pecorino siciliano grattugiato
  • prezzemolo
  • sale e olio extravergine di oliva q.b.

Avendo il timore di non riuscire bene con gli strumenti a mia disposizione, ho fatto praticare dal macellaio un foro centrale per tutta la lunghezza della lingua per poter inserire il ripieno. Ho faticato un poco per eliminare la pelle coriacea della lingua dopo averla immersa per qualche minuto in acqua bollente; un coltello molto affilato mi è stato di valido aiuto e il risultato lo vedete dalle immagini.

lingua-vitello-ripiena-006

Ho impastato il tritato di maiale (condito dal macellaio con sale e pepe come per preparare la salsiccia) insieme all’uovo, il pangrattato, il pecorino e il prezzemolo e dopo aver ben amalgamato l’impasto l’ho inserito nel foro praticato alla lingua facendo attenzione a esercitare una pressione dall’alto verso il basso per far penetrare il ripieno fino in fondo.

lingua-vitello-ripiena-009

Ho legato la lingua con lo spago per alimenti, come si fa con il falso magro e l’ho passato in padella per sigillarne la carne.

lingua-vitello-ripiena-011

lingua-vitello-ripiena-018lingua-vitello-ripiena-022

In un tegame ho fatto appassire, con due cucchiai di olio, il trito di cipolla, sedano e carota e poi ho aggiunto la passata di pomodoro, il concentrato di pomodoro (home made) sciolto in acqua calda, qualche foglia di alloro e i chiodi di garofano.

lingua-vitello-ripiena-023

lingua-vitello-ripiena-027lingua-vitello-ripiena-030

Ho immerso la lingua ripiena nel sugo e l’ho lasciata cuocere a fiamma bassissima e tegame coperto per circa 2 ore, rigirandola di tanto in tanto da una parte e dall’altra.

lingua-vitello-ripiena-031

lingua-vitello-ripiena-036

lingua-vitello-ripiena-033

Finita la cottura ho tolto lo spago e ho affettato la lingua di vitello ripiena a uno spessore di circa 1 cm, adagiando le fette su un letto di sughetto di cottura. lingua-vitello-ripiena-045

lingua-vitello-ripiena-053

Con questa ricetta partecipo al contest:

la sicilia nel piatto

La Sicilia nel piatto del blog “Come mangio io” per il gruppo “Gli amanti della cucina siciliana”